Marketing efficace: il punto di vista degli utenti

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on StumbleUponEmail this to someone

Tattiche marketing efficaci, un nuovo studio

Fractl e Moz hanno recentemente pubblicato i risultati di uno studio “Inbound vs. Outbound: Consumer Perspectives on Marketing Effectiveness” che si proponeva di indagare su come i consumatori interagiscono online con le diverse tattiche marketing. Sono stati intervistati oltre 1000 individui sulle loro preferenze, comprendendo sia le tattiche più tradizionali che quelle più nuove come il content marketing.

Una sintesi dei risultati ci rivela alcuni aspetti molto interessanti.

Cosa avete visto dei seguenti negli ultimi 30 giorni?

what-seen
Dal rapporto Fractl e Moz

Vediamo che la maggioranza degli intervistati è entrata in contatto con le varie forme di pubblicità online e le ha notate; circa tre-quarti del campione ha notato banner di vario tipo.

Diverso il discorso se andiamo ad indagare sul livello di interazione che gli utenti hanno avuto con la pubblicità che hanno visto.

Nell’ultima settimana vi è capitato di fare clic su uno dei seguenti?

clicked
Dal rapporto Fractl e Moz

Oltre la metà degli intervistati non aveva interagito con alcuna delle forme pubblicitarie proposte.

  • Quasi un quarto aveva fatto clic su pubblicità apparsa sui social
  • In seconda posizione per livello di interazione sono i link presenti negli articoli sponsorizzati (sponsored content) con il 18%
  • Meno del 10% ha fatto clic su pubblicità pay per clic (Adwords e simili)

Nell’ultima settimana, quale tra queste ha attirato la vostra attenzione?

attention
Dal rapporto Fractl e Moz

Nulla sembra migliore della pubblicità tradizionale (tv-radio-stampa) per raggiungere il pubblico di massa: più della metà degli intervistati ha classificato al primo posto questo canale.

  • Con il 41,3% le email promozionali si piazzano al secondo posto in quanto a capacità di catturare l’attenzione del consumatore
  • Al terzo posto la pubblicità sui social media con il 35,8%

Notiamo che il pay per click (Adwords e simili) è all’ultimo posto con meno del 10%

Come vi informate su un prodotto o su un’azienda che vi interessa?

Dal rapporto Fractl e Moz
Dal rapporto Fractl e Moz
  • L’88,3% degli intervistati conduce una ricerca online per avere informazioni su un prodotto o su una azienda
  • Poco più dell’85% visita il sito web dell’azienda
  • L’81,9% degli intervistati legge le recensioni e le referenze lasciate da altri clienti sull’azienda
  • Poco più di un quarto, il 27,4%, segue l’azienda sui social per raccogliere più informazioni su di essa
  • Il 10,7% scarica vari documenti informativi dal sito web aziendale

Quale di queste azioni avete compiuto nell’ultima settimana?

azioni-7-giorni
Dal rapporto Fractl e Moz
  • Il 93,2% ha compiuto ricerche online per trovare informazioni su aziende o prodotti negli ultimi 7 giorni
  • L’89% ha letto un articolo online
  • Oltre la metà, il 50,8% ha scaricato dei contenuti informativi dal sito dell’azienda ed il 50,2% ha compilato un form ove lasciare il proprio indirizzo email
  • Oltre un quarto ha seguito negli ultimi 7 giorni una azienda sui social

Da notare la notevole percentuale che ha rivelato all’azienda il proprio indirizzo email in cambio di contenuti e materiali ritenuti interessanti dall’utente.

Con quale probabilità acquistereste un prodotto/servizio del quale avete ricevuto informazioni dai seguenti media?

prob-acquisto
Dal rapporto Fractl e Moz
  • L’85% si dichiarono positivamente influenzati dalle recensioni dei clienti: di questi il 45% dichiara una significativa maggior probabilità di acquistare ed un altro 40% esprime una relativamente maggiore probabilità
  • Oltre tre quarti, il 77%, si dichiara influenzato positivamente dalla ricerca online. Di questi, il 25,7% esprime una significativa maggior probabilità di acquisto ed il 51,3% dichiara una relativamente maggiore probabilità
  • Oltre la metà, il 56,7%, si dice positivamente influenzata dagli articoli pubblicati online. Le probabilità di acquisto sono dichiarate significativamente maggiori dal 9,3% e relativamente maggiori dal 47,4% degli intervistati

Con quale probabilità acquistereste un prodotto/servizio pubblicizzato attraverso una delle seguenti tattiche?

tattiche-azioni
Dal rapporto Fractl e Moz
  • La pubblicità tradizionale (TV, radio, stampa) ha un effetto positivo sulle decisioni di acquisto per il 42%
  • Il Direct mail ha un effetto positivo sul 30% degli intervistati

Sebbene pubblicità tradizionale e direct mail abbiano una positiva influenza, essa tuttavia è molto inferiore a quella che hanno gli altri canali esaminati in precedenza. Infatti:

  • Le recensioni hanno il doppio di probabilità di influenzare un acquisto rispetto alla pubblicità tradizionale
  • L’effetto positivo degli articoli pubblicati e letti online è di oltre il 50% maggiore del direct mail
  • Aver conosciuto un’azienda attraverso ricerche online ha quasi il doppio di probabilità di influenza sugli acquisti rispetto alla pubblicità tradizionale

Notiamo anche come alcune forme di pubblicità, nel parere degli intervistati, esercitano con maggior probabilità un effetto negativo sulla decisione di acquisto. Tra queste, la pubblicità sui dispositivi mobili (54,3%), i banner sulle pagine web (48,1%), i suggerimenti di ricerca a pagamento (Paid search, il 49,4%).

Qual è un metodo efficace perchè un’azienda possa attrarre la vostra attenzione per futuri acquisti?

conquistare-il-consumatore
Dal rapporto Fractl e Moz

Il Direct mail ed il content marketing occupano le prime posizioni. Il 48,3% indica l’essere presente nei risultati di ricerca. Inoltre, più di un terzo considera la pubblicità tradizionale (37,6%) e l’email-marketing (34,6%) quali strumenti utili a catturare la loro considerazione.

Conclusioni

Dallo studio emerge un comportamento degli utenti molto orientato verso i nuovi media digitali. In particolare, nella prima fase “esplorativa”, quando l’utente cerca informazioni utili a guidare il suo processo di acquisto, prevalgono la ricerca online e la lettura di articoli tematici (content marketing). Nella fase successiva del processo di acquisto, le recensioni di altri clienti assumono un ruolo centrale (cosa affatto dissimile avviene nel B2B, come spiega questo articolo).

Interessante anche i risultati, sia pur inferiori, ottenuti dai media tradizionali quali la pubblicità TV-radio-stampa ed il direct mail: la TV si pone in particolare come media d’eccezione per catturare l’attenzione del consumatore (come viene ben evidenziato in questo studio di MarketShare) e come driver per le ricerche online e la fruizione di contenuti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on StumbleUponEmail this to someone