Convegno a Padova con Giuliano Amatao e Marc Lazard

Un bilancio sull’Italia contemporanea dagli anni Ottanta a oggi

L’Italia contemporanea dagli anni ottanta a oggi, edito da Carocci editore nella collana “Studi storici Carocci”, è un’opera in 3 volumi che ripercorre la storia italiana degli ultimi trent’anni seguendone le dinamiche istituzionali e politiche.

La crisi dell’Italia è sotto gli occhi di tutti. Per comprenderne i confini e immaginarne l’esito è necessario analizzare con cura la storia degli ultimi difficili decenni. È questa l’impresa tentata da un largo numero di specialisti – economisti, storici, politologi, sociologi – in una serie di convegni e seminari i cui risultati sono stati pubblicati in tre ponderosi volumi dedicati ai rapporti tra l’Italia e il mondo, al mutamento sociale, al quadro politico istituzionale.

Questo il commento dello storico Carlo Fumian dell’Università di Padova, che così continua:

Si tratta di uno sforzo originale e complesso, che ha messo a disposizione di noi tutti un’enorme mole di studi, riflessioni e dati di prima mano che meritano un bilancio. Raramente un così largo numero di studiosi è stato coinvolto in uno sforzo collettivo di tale ampiezza. Le debolezze e i punti di forza del nostro paese sono iscritti nella sua storia, e le sfide imposte dalle incrociate, plurime instabilità del presente «disordine» mondiale rendono drammaticamente urgente una lettura critica, svincolata dalle pastoie dell’ideologia, delle traiettorie della nostra società.

Da questa importante opera nasce “L’Italia contemporanea dagli anni Ottanta a oggi: un bilancio”, un convegno che si terrà giovedì 16 e venerdì 17 febbraio organizzato dal Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea con la collaborazione degli Alumni della Scuola Galileiana, dell’Accademia Galileiana, degli Alumni e degli Amici dell’Università di Padova. All’incontro saranno presenti anche i curatori dei tre volumi (Enrica Asquer, Emanuele Bernardi, Simona Colarizi, Carlo Fumian, Agostino Giovagnoli, Paolo Pombeni, Silvio Pons, Adriano Roccucci e Federico Romero).

Giovedì 16 febbraio alle ore 15.00 in Aula Magna Galileo Galilei a Palazzo Bo in via VIII febbraio 2 a Padova introducono la sessione dei lavori dal titolo “Fine della Guerra fredda e globalizzazione” il Magnifico Rettore Rosario Rizzuto, Michele Cortelazzo, Direttore della Scuola Galileiana e Carlo Someda, Presidente dell’Accademia Galileiana. In particolare interverranno Giovanni Gozzini, Andrea Graziosi, Stefano Marcuzzi, Gianni Toniolo e Giuseppe Zaccaria.

Venerdì 17 febbraio, dalle ore 9, in Aula Nievo il tema sarà “Il mutamento sociale” che sarà discusso da Gianpiero Dalla Zuanna, Vincenzo Pace, Donald Sassoon, Paolo Scotton e Gilberto Muraro, mentre nel pomeriggio dalle ore 15.00, sempre in Aula Nievo di Palazzo Bo – via VIII febbraio 2 – sarà la volta delle “Istituzioni e politica” argomento commentato da Giuliano Amato, Fulvio Cammarano, Marc Lazar, Antonio Varsori e Mario Bertolissi.