4 idee gadget originali in tema prevenzione

Cancellate tutte le strategie di marketing per il 2020 programmate ad inizio anno: lo scenario è cambiato, i bisogni di conseguenza.

La richiesta di articoli promozionali sul tema della prevenzione è in crescita. Ecco alcune idee originali, utili e di tendenza.

In uno scenario totalmente stravolto rispetto a quello che ci immaginavamo per il 2020 ad inizio anno, ci stiamo rendendo conto di come siano già cambiate le nostre abitudini ed a come la futura “normalità” a cui tutti agogniamo non sarà più la stessa del periodo pre-pandemia.

La nuova realtà sarà fatta di maggiore attenzione alla cura personale, alla pulizia e sterilizzazione degli oggetti, al non ritrovarsi in luoghi troppo affollati senza le adeguate protezioni. Gli articoli promozionali che riceveremo saranno ancor più graditi se ci aiuteranno ad affrontare questo nuovo periodo.

Abbiamo quindi selezionato per voi quattro idee gadget originali sul tema:

A. Si tratta di un oggetto unico con due funzioni: da un lato un apri-porta per non dover toccare la maniglia da aprire e dall’altro uno spingi-pulsante per chiamare l’ascensore senza dover toccare direttamente il bottone.

Da entrambi i lati è stata inserita una spugnetta intrisa di disinfettante che, dopo qualche utilizzo, può essere impregnata di nuovo.

B. Una targhetta con biossido di cloro da appendere al collo con il classico laccetto, ma anche alla borsa, nell’armadio, in macchina. La sua funzione è purificare l’aria intorno a noi.

La carta ha un buon effetto di sterilizzazione perché rilascia continuamente anidride clorica e combatte batteri e virus nell’aria, creando così un ambiente sicuro. Ha una durata di 30 giorni dal primo utilizzo.

C. È un orologio con doppia funzione, misurazione ora e temperatura corporea, niente di più adatto al periodo!

D. Bacchetta portatile con luce UV a 2w o 4w, uccide vari tipi di batteri su superfici come tastiere PC, cellulari, chiavi, giocattoli per bambini, utensili etc…

È stato infatti dimostrato che l’assorbimento sufficiente di fotoni di luce UVC da parte del DNA o dell’RNA di questi micro-organismi blocca la loro riproduzione rendendoli quindi inattivi.

La nostra ricerca si completa con altre cinque proposte. Per saperne di più scrivi a www.gadgetlab.it