Gli aquiloni del Kyte Festival volano di fronte al Campidoglio

Washington celebra il National Cherry Blossom Festival

Il National Cherry Blossom Festival segna l’inizio della primavera a Washington

Il 27 marzo del 1912 il sindaco di Tokyo, Yukio Ozaki, regalò alla città di Washington DC 3000 alberi di ciliegio, come simbolo dell’amicizia e collaborazione tra Giappone e Stati Uniti d’America. Ancor oggi, a più di cent’anni da quel giorno, si commemora questa data con una festa ormai divenuta una tradizione nella capitale americana.

Cerimonia di apertura con concerti al Warner theater
Cerimonia di apertura con concerti al Warner theater

È dal 1935, infatti, che gli abitanti di Washington celebrano il “National cherry blossom festival”, evento che segna l’inizio della Primavera. La festa, che in origine durava qualche giorno in corrispondenza con la fioritura dei ciliegi, oggigiorno dura 4 settimane e ha più di 1 milione di visitatori.

Mentre i ciliegi in fiore rendono le rive del Potomac e il Tidal basin un paesaggio incantato, la città offre agli abitanti e ai turisti eventi per tutti i gusti con cui commemorare l’amicizia tra Stati Uniti e Giappone.

La National Cherry Blossom Parade che chiude le celebrazioni
La National Cherry Blossom Parade che chiude le celebrazioni

La capitale americana per un mese si tinge letteralmente di rosa. Quest’anno ha dato inizio alla celebrazione il “Pink Tie Party”, esclusivissima festa di beneficienza dove si riunisce il jet set di Washington DC. I profitti della festa saranno poi devoluti alla “National Cherry Blossom Festival” Inc., associazione no-profit che, durante l’anno, promuove iniziative sulla protezione dell’ambiente, sull’arte, sull’amicizia e collaborazione tra Giappone e Stati Uniti.

La cerimonia ufficiale d’apertura della festa si è tenuta lo scorso 26 marzo al teatro Warner, dove artisti americani e giapponesi si sono alternati sul palco con concerti di musica classica, opera e jazz. La manifestazione è una festa che accontenta persone di ogni età. Non solo, le famiglie che arrivano con bambini trovano qualche evento in cui anche i più piccoli possano divertirsi: il “Blossom kyte festival”, dove migliaia di aquiloni colorano il cielo di Washington DC, o il “Family day” al National Building Museum dove imparare a fare origami, a disegnare un giardino giapponese oppure scoprire DuAro, il robot della Kawasaki.

L’esclusiva festa del Pink Tie Party
L’esclusiva festa del Pink Tie Party

Come tutti i festeggiamenti di questa portata, il “National Cherry Blossom Festival” è reso possibile grazie alle numerose compagnie e aziende, americane e giapponesi, che si propongono come sponsor. È oramai consolidato, nella cultura americana, considerare l’investimento economico che promuove le attività culturali legate a eventi come questo, ma anche minori, un modo efficace per farsi conoscere.

Un esempio? Quest’anno i fuochi d’artificio, che la sera del 9 aprile illumineranno le rive del Potomac, saranno sponsorizzati da Harris Teeter, famosa catena americana di supermercati.

Oltre 1 milione di visitatori ogni anno passeggia per le rive fiorite del Potomac e del Tidal basin
Oltre 1 milione di visitatori ogni anno passeggia per le rive fiorite del Potomac e del Tidal basin

In un avvenimento nazionale come questo, il segno distintivo dell’arte contemporanea non può mancare. Infatti, ogni anno un artista è scelto per ideare il poster ufficiale del festival. Per l’edizione 2016 la firma dell’immagine che ne è diventata simbolo, appartiene a Thomas Burns, illustratore e disegnatore grafico di Atlanta. Nel suo manifesto, con la tecnica digitale che ricorda il mondo dei cartoon, Burns fa esplodere la primavera, con vibranti colori e fiori di ciliegio, tra i monumenti simbolo della capitale americana.

La festa si concluderà il 16 aprile con la ormai celebre parata di chiusura lungo Constitution Avenue e con il Sakura Matsuri, il festival giapponese di strada. Più di 80 associazioni culturali offriranno al pubblico, durante tutta la giornata, cucina tipica giapponese, arte e artigianato, spettacoli di danza, teatro e arti marziali.

Il Washigton Memorial, l’obelisco simbolo della capitale Americana
Il Washigton Memorial, l’obelisco simbolo della capitale Americana

Il National Cherry Blossom Festival è l’evento che celebra l’inizio della Primavera. È molto atteso da tutti gli americani e non esclusivamente dagli abitanti di Washington DC, sia per il suo valore simbolico sia per l’occasione di testimoniare la multiculturalità americana.