ID Mostre – Maggio


IDM – Italiandirectory Mostre, è la selezione delle mostre del mese da parte della redazione Arte e Cultura di Italiandirectory: non le più famose ma quelle che ci appassionano.


In chiusura

JHERONIMUS BOSCH E VENEZIA
Fino al 4 giugno 2017 – Venezia – Palazzo Ducale
Orari: tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:00

Visioni inquietanti, scene convulse, paesaggi allucinati con città incendiate sullo sfondo, mostriciattoli e creature oniriche dalle forme più bizzarre: è questo l’universo di Jheronimus Bosch, affascinante ed enigmatico pittore vissuto tra il 1450 circa e il 1516 a ’s-Hertogenbosch (Boscoducale) in Olanda. La mostra espone oltre 50 opere provenienti da tutta Europa, di cui le tre custodite alle Gallerie dell’Accademia – due trittici e quattro tavole – riportate all’antico splendore grazie a una importante campagna di restauri.

DA POUSSIN A CÉZANNE. Capolavori del disegno francese dalla collezione Prat
Fino al 4 giugno 2017 – Venezia – Museo Correr
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

L’esposizione, allestita al secondo piano del Palazzo, si articola in otto sezioni tematiche: I francesi in Italia, Centro e periferia nel Secolo d’oro, Classicismo, Watteau e la rocaille, Dopo il 1740, Neoclassicismo, Romantici, paesaggisti, disegnatori letterari e Modernità. Il visitatore segue il percorso dell’evoluzione dell’arte del disegno francese lungo tre secoli – dal XVII al XIX – attraverso un nucleo di 110 raffinatissimi fogli realizzati con le più diverse tecniche: a matita, a china, ad acquarello e altro.

In corso

CHARLOTTE SALOMON. Vita? o Teatro?
Fino al 25 giugno 2017 – Milano – Palazzo Reale
Orari: lunedì, dalle ore 14:30 alle ore 19:30, martedì, mercoledì, venerdì e domenica, dalle 9:30 alle 19:30 – giovedì e sabato dalle ore 9:30 alle ore 22:30

Charlotte Salomon, giovane artista ebrea berlinese rifugiata a Nizza, affida il racconto di tutta la sua vita a centinaia di tempere, di cui la mostra propone un’ampia antologia. La straordinaria carica espressiva dell’artista proietta la sua autobiografia sullo scenario più tragico del Novecento. L’inferno della Shoah restituisce un sorprendente poema allo stesso tempo pittorico, teatrale, narrativo e musicale. Charlotte Salomon è una giovane ebrea berlinese che va incontro ad un tragico destino. Prima di morire ad Auschwitz, Charlotte affida il racconto di tutta la sua vita a centinaia di tempere, raccolte sotto il titolo Vita? o Teatro?

BOTERO
Fino al 27 agosto 2017 – Roma – Complesso del Vittoriano – Ala Brasini
Orari: dal lunedì al giovedì dalle 9:30 alle 19:30, venerdì e sabato dalle 9:30 alle 22:00 e domenica 9:30 – 20:30

La mostra rende omaggio all’ottantacinquenne pittore colombiano proponendo una selezione di 50 opere scelte che ripercorrono i suoi ultimi 30’anni di attività artistica. I colori brillanti, la natura fiabesca e le curve linee dei suoi personaggi, Uomini, animali, vegetazione, riempiono le sale e sussurrano ai visitatori una narrazione visiva che li conduce nel “tutto è più vero del vero” dell’America Latina.

TOULOUSE-LAUTREC. LA BELLE ÉPOQUE
Fino al 3 settembre 2017 – Verona – AMO Arena Museo Opera – Palazzo Forti
Orari: lunedì dalle 14:30 alle 19:30, dal martedì alla domenica dalle 9:30 alle 19:30

La mostra propone litografie a colori, manifesti pubblicitari, disegni a matita e a penna, grafiche promozionali e illustrazioni per giornali, che sono diventati emblema di un’epoca indissolubilmente legata alle immagini dell’aristocratico visconte Henri de Toulouse-Lautrec. Più d’ogni altra cosa vogliono evidenziare quella ricercata poetica anticonformista e provocatoria che caratterizza l’artista e la sua arte eccentrica. Definito come un’anima da “artista tormentato” fin dall’infanzia e non adeguatamente “riconosciuto”, seppur pervaso da un fortissimo slancio ottimista e dalla consapevolezza della bellezza della vita. Una bellezza semplice, dai contorni volutamente sfumati e da vivere in momenti dissoluti, dai colori forti e spregiudicati e priva di abbellimenti, nei disegni come nelle tinte.

EVARISTO FUSAR: I GRANDI REPORTAGE
Dall’11 marzo al 2 luglio – Maniago (PN) – Museo dell’arte fabbrile e delle coltellerie
Orari: lunedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica: dalle 9:30 alle12:30 e dalle 15:30 alle 18:30; martedì e mercoledì dalle 9:30 alle 12:30.

Evaristo Fusar ha raccontato cinquant’anni di vita e di storia immortalando grandi star, personaggi della politica e del jet set, miti del cinema. Più di tutto ha realizzato grandi reportages fotografici lavorando accanto a giornalisti del calibro di Enzo Biagi. Le sue mostre emozionano a tal punto che le immagini, scattate a partire dai primi anni Cinquanta sono diventate un prezioso volume dal titolo “8”, a tiratura limitata, che farà da cornice ad altrettanti differenti mostre nelle principali capitali europee e città americane. La mostra riassume alcuni degli aspetti tra quelli più significativi del lavoro del fotografo, come i Minatori di Charleroi, i ritratti dei “Magnifici Sette” del cinema Groucho Marx, Vittorio De Sica, Roberto Rossellini, Sophia Loren, Orson Welles, Federico Fellini, John Ford; Il Viaggio nell’Europa Comunista e la dolce Francia degli anni Sessanta; L’ Europa in cammino verso l’Unione; Nel Sud d’Italia tra tradizione futuro.

Prossima inaugurazione

BIENNALE VENEZIA 2017
Dal 13 maggio al 26 novembre 2017 – Venezia – Giardini e Arsenale
Orario: 10.00 – 18.00 Orario: 10.00 – 20.00 sede Arsenale – venerdì e sabato fino al 30 settembre Chiuso il lunedì (escluso lunedì 15 maggio, 14 agosto, 4 settembre, 30 ottobre e 20 novembre)

Il tema scelto da Christine Macel per la Biennale Arte 2017 è: VIVA ARTE VIVA, un’esclamazione, un’espressione della passione per l’arte e per la figura dell’artista. Una Biennale con gli artisti, degli artisti e per gli artisti, sulle forme che essi propongono, gli interrogativi che pongono, le pratiche che sviluppano, i modi di vivere che scelgono.

MOSTRA DOCUMENTARIA E FOTOGRAFICA: LANZAROTE, JARDÍN DE CACTUS
Dal 20 maggio al 2 luglio – Treviso – Fondazione Benetton Studi Ricerche – spazi espositivi di palazzo Bomben
Orari: chiuso il lunedì, da martedì a venerdì dalle 15.00 alle 20.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00 – ingresso libero
Inaugurazione pubblica della mostra venerdì 19 maggio alle ore 18.00 all’auditorium con concerto di musica delle Canarie, con Benito Cabrera in quartetto (basso, timple, percussioni, chitarra).