ID Mostre – Febbraio

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on StumbleUponEmail this to someone

IDM – Italiandirectory Mostre, è la selezione delle mostre del mese da parte della redazione Arte di Italiandirectory: non le più famose ma quelle che ci appassionano.


In chiusura

JEAN-MICHEL BASQUIAT
Fino al 26 febbraio 2017 – Milano – MUDEC Museo delle Culture
Orari: lunedì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 – martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30 – giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 22.30.

Come ogni artista “maledetto” Jean-Michel Basquiat, scomparso nel 1988 a soli 27 anni, è riuscito nell’arco brevissimo di pochi anni a costruire una leggenda attorno alla sua figura e alla sua arte. La mostra, curata da Jeffrey Deitch e Gianni Mercurio, presenta circa 140 lavori realizzati tra il 1980 e il 1987, attraversando così la breve ma intensa carriera dell’artista e riuscendo a dipingere, per il visitatore, un quadro completo del pensiero dell’artista. In modo diretto e apparentemente infantile Basquiat è stato in grado di portare all’attenzione del grande pubblico tematiche essenziali sull’identità umana e sulla questione dolorosa e aperta della razza.
Sull’artista: catalogo mostra, Basquiat. La regalità, l’eroismo e la strada, Basquiat. Vita lucente e breve di un genio dell’arte.

UMBERTO BOCCIONI. GENIO E MEMORIA
Fino all’19 febbraio 2017 – Rovereto (TN) – MART Museo di Arte Moderna d Contemporanea di Trento e Rovereto
Orari: lunedì chiuso – da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 – Venerdì dalle 10.00 alle 21.00

Nella ricorrenza del primo centenario della morte di Umberto Boccioni, il percorso espositivo offre una selezione basata sulle fonti visive che hanno contribuito alla formazione e all’evoluzione dello stile dell’artista futurista presentando circa 180 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti. ed è sostenuta da prestiti e collaborazioni di importanti istituzioni museali e collezioni private italiane e straniere. Catalogo mostra.

BRUEGHEL. CAPOLAVORI DELL’ARTE FIAMMINGA
Fino all’19 febbraio 2017 – Torino – Sale delle Arti della Reggia di Venaria
Orari: lunedì chiuso – da martedì a venerdì dalle ore 9.00 alle 17.00 – sabato, domenica e festivi dalle ore 9.00 alle 19.30

La rassegna è un viaggio appassionante nel Seicento alla ricerca del genio visionario di ben cinque generazioni di artisti in grado di incarnare coralmente – come mai nessuno né prima né dopo di loro – stile e tendenze dell’epoca d’oro della pittura fiamminga. Ma il percorso vuole essere anche per il visitatore un invito a vivere un’esperienza giocosa e interattiva mettendo in contatto lo spettatore con i soggetti della Natura maggiormente rappresentati nelle opere, sbirciando tra i segreti degli uomini e – per esempio – “presenziando alle nozze contadine”. Catalogo mostra.

In corso

ARTICO. ULTIMA FRONTIERA
Dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 – Venezia – Casa dei Tre Oci
Orari: martedì chiuso – tutti i giorni 10.00 – 18.00

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra nell’esposizione, curata da Denis Curti, che presenta 120 immagini, rigorosamente in bianco e nero, di tre maestri della fotografia di reportage, quali Paolo Solari Bozzi (Roma, 1957), Ragnar Axelsson (Kopavogur, Islanda, 1958) e Carsten Egevang (Taastrup, Danimarca, 1969). La rassegna è un’indagine approfondita, attraverso tre angolazioni diverse, di un’ampia regione del pianeta che comprende la Groenlandia, la Siberia, l’Alaska, l’Islanda, e della vita della popolazione Inuit, di soli 150.000 individui, costretti a gestire, nella loro esistenza quotidiana, la difficoltà di un ambiente ostile.

MARIO NANNI: DOPPIO APPUNTAMENTO A BOLOGNA
DAL DISEGNO ALL’OGGETTO
Dal 25 gennaio al 20 febbraio 2017 – Bologna – Sala Colonne di Emil Banca
Orari: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.15 e dalle 14.45 alle 16.45, ingresso gratuito

«Disegni a matita, fissati a volte con leggerezza, altre con segni incisivi, quasi a voler sottolineare le idee più che gli oggetti, realizzati su cartoncini…. La scrittura accompagna e completa l’immagine, ne indica uno sviluppo tridimensionale» dal catalogo Mario Nanni. Risultato provvisorio di un processo e altri progetti. 1962-1968.

MAPPE SEGNO AMBIENTE
Dal 27 Gennaio 2017 al 03 Marzo 2017 – Bologna – Assemblea Legislativa Regione Emilia–Romagna
Orari: dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 18.00, ingresso gratuito

Ad accogliere il visitatore al primo piano della sede sembra ci siano le Colonne d’Ercole di Mario Nanni che invitano a varcare il passaggio stretto. I curatori Lorenza Miretti e Sandro Malossini invitano a cercare il “non visibile” del reale nel medium topografico di Nanni, focalizzando l’attenzione sulle parole dell’artista «mi raccomando, il rosso … che il rosso è tutto e se sbagliato non funziona più niente». Quel colore, dalle velate implicazioni simboliche, è la chiave per varcare ogni estremità, è la matrice comune dalla quale partono infiniti percorsi che si diramano in viaggi surreali. Oggi sono definite le Mappe di Mario Nanni ma in origine queste opere appartenevano a due cicli il cui nome ispira una ricerca profonda e accurata: “Geografie dell’attenzione” e “I giochi della metamorfosi”.

LA COLLEZIONE GELMAN, ARTE MESSICANA DEL XX SECOLO
Fino al 17 marzo 2017 – Bologna – Palazzo Albergati
Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 – per aperture straordinarie vedi il sito

Si può considerare la Collezione Gelman tra le più importanti raccolte d’Arte Messicana del XX secolo. I nomi che primeggiano sono certamente quelli della coppia, burrascosa e passionale, Frida Kahlo e Diego Rivera, centrata sulla “Rinascita messicana” (1920-1960). Strana coincidenza che proprio la collezione Gelman nasca nel 1941, quando Jacques Gelman e Natasha Zahalkaha, due emigrati dall’Est Europa, si incontrano e si sposano a Città del Messico. La loro passione per l’arte messicana si arricchisce con le opere di nomi di rilievo tra cui María Izquierdo, David Alfaro Siqueiros, Rufino Tamayo e Ángel Zárraga. Catalogo mostra.

Prossima inaugurazione

KEITH HARING. About art
Dal 20 febbraio al 18 giugno 2017 – Milano – Palazzo Reale
Orari: lunedì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 – martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30 – giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 22.30

Per la prima volta una mostra percorre l’intera vita artistica di Keith Haring, con una vastissima selezione di opere provenienti da tutto il mondo, mettendo in evidenza accanto alla figura di artista militante, i riferimenti ampi e articolati ad altri artisti e linguaggi. Questi diventano nelle sue tele riflessioni sulla capacità dell’arte di auto rigenerarsi e un collegamento tra culture diverse ed universali, che consolida la sua grandezza di artista.

BELLINI E I BELLINIANI
Dal 25 febbraio al 18 giugno 2017 – Conegliano (TV) – Palazzo Sarcinelli
Orari: lunedì chiuso – martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 18.00 – venerdì dalle 10.00 alle 21.00 – sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00

La mostra è promossa in occasione del cinquecentenario della morte del grande maestro del Rinascimento e offre un percorso alla ricerca di influenze ed eredità, contaminazioni e rapporti con allievi e artisti contemporanei. Inconfondibili le tracce lasciate tra i suoi discepoli più o meno lontani: Andrea Previtali, Marco Bello, i Santacroce fino a Palma il Vecchio, Dürer, Tiziano, Tintoretto e altri ancora.