Comunicare il benessere animale

Comunicare il benessere animale. Summer School “Cibo: la vita condivisa”

La facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con Minding Animals Italia Onlus, organizza la terza edizione della Summer School “Cibo: la vita condivisa” dedicata a indagare in prospettiva critica l’elemento cibo di origine animale.

Dopo aver avviato un’analisi delle principali questioni socio‐economiche, giuridiche ed etiche legate alle scelte alimentari (prima edizione) e aver creato uno spazio di approfondimento sul tema del benessere animale nella filiera zootecnica e sulla sostenibilità delle produzioni animali (seconda edizione), quest’anno, la Summer School concentrerà i lavori sulla comunicazione relativa ai cibi di origine animale, esplorandone i diversi ambiti e l’influenza sui consumi e gli stili alimentari. Attraverso l’identificazione delle “nuove” sensibilità dei consumatori e una riflessione sul concetto di consumo critico, consapevole e “etico”, si cercherà di migliorare la conoscenza delle strategie della comunicazione in materia di alimenti di origine animale.

Cifra comune di numerose riflessioni sorte durante le prime due edizioni della Summer School è stata, infatti, l’esposizione del consumatore ad informazioni di natura e provenienza eterogenea, delle quale è “ricevente” ma di cui diviene, successivamente, anche “canale”, esponendo così anche altri allo stesso tipo di informazione. Un processo che ci ricorda la definizione dell’essere umano come “essere linguistico, capace di proiettarsi nella vita sociale attraverso la comunicazione” (Ugo Volli), e il duplice valore della comunicazione: non solamente cognitivo ma anche etico-sociale, dal momento che determina una nostra particolare visione del mondo e dello stare in esso – nella quale nascono e si inseriscono anche le nostre scelte alimentari.

Nel corso della Summer School saranno forniti strumenti per individuare i criteri di scelta del consumatore, analizzare il potenziale impatto sulla condizione degli animali, approfondire il quadro normativo vigente in materia di etichettatura degli alimenti, garantire correttezza e trasparenza delle informazioni e consentire scelte consapevoli.

Durante i 6 giorni della Summer School saranno forniti strumenti di conoscenza utili a:

  • chiarire il concetto di “consumo critico”, individuare i criteri di scelta e analizzare il potenziale impatto sulla condizione degli animali;
  • analizzare il quadro normativo vigente in materia di etichettatura degli alimenti, evidenziando: principi generali, requisiti, responsabilità e livello di adeguatezza a garantire correttezza e trasparenza delle informazioni e consentire scelte consapevoli;
  • studiare le principali strategie di comunicazione, con particolare attenzione a quelle dirette a incidere sulle questioni relative al benessere animale;
  • sviluppare una riflessione critica rispetto alle strumentalizzazioni, che sfruttano il tema del benessere animale per fini di marketing;
  • acquisire familiarità con le politiche comunitarie e i sistemi di comunicazione europei;
  • esaminare le sfide della produzione delle eccellenze italiane.

Il programma didattico si avvale di esperti, provenienti da diversi settori disciplinari del mondo accademico, professionale e istituzionale di settore (EU Commission, DG Animal Health e ATS Città metropolitana di Milano) e prevede lezioni frontali, laboratori, workshop e una visita guidata a un “santuario per animali”.

Tutte le informazioni sul sito dedicato di UniMI