News Università

Cellule staminali “naïve” prodotte in laboratorio

Cellule staminali “naïve” prodotte in laboratorio
Saranno fondamentali per la ricerca in vitro delle malattie rare. Grazie alla microfluidica, una tecnologia che permette di coltivare le cellule in piccoli tubi di silicone biocompatibile, generate cellule staminali pluripotenti indotte con stato di sviluppo “primitivo”.
Hanno caratteristiche simili alle cellule presenti durante la prima settimana di sviluppo di un embrione umano e si potranno utilizzare per lo studio in vitro di importanti malattie genetiche. I ricercatori padovani sono i primi ad ottenerle efficientemente a partire da cellule adulte e non da embrioni umani